Benvenuti nel Sito del Comune di Ortona a cura dell'Ufficio InformaGiovani

Città di Ortona
HOME
NUMERI TELEFONICI
INDIRIZZI E-MAIL
MAPPA DEL PORTALE
Difensore Civico
Tributi Comunali
Usi Civici
Elezioni
 
LA CITTÀ
Presentazione
Storia
Urbanistica
Arte e Cultura
San Tommaso
Folklore e Gastronomia
Turismo e Strutture
Mappe
Chiese
Asili e Scuole
Autobus
Treni
Aerei
 
SAN TOMMASO
Cattedrale
Museo Diocesano
Testimonianze
 
ARTE E CULTURA
Biblioteca
Cinema
Teatro
Museo Civico
Teatro Vittoria
Associazioni
 
EAS N. 28
Segretariato Sociale
Ortona
Ari
Arielli
Canosa Sannita
Crecchio
Filetto
Giuliano Teatino
Orsogna
Poggiofiorito
Tollo
 
 
La Città
SAN TOMMASO
 
 
 
Cappella del Sacramento
I 4 Franceschi: di Paola, Saverio, d'Assisi, Caracciolo (tondi cupolino anticappella, Francesco Quadrini, 1845). I Discepoli di Emmaus, La moltiplicazione dei pani (tele alle pareti, Fr. Sciusco, 1985); 13 formelle nel tiburio (scene della vita di Gesù). L'ultima Cena; Gesù e i fanciulli (parete sinistra); Caino e Abele; Elia; Abramo e Isacco; Il sacrificio di Melchisedek (tondi ai pennacchi: rilievi in terracotta tutti di Vincenzo e Lorenzo Perez, 1842-1845).
 
Organo
Sostituisce l'altro andato distrutto (assieme ad altri due) nell'ultima guerra. Realizzato nel 1969 (Vinc. Mascioni, Varese) consta di 42 Registri sonori e 3000 canne. Consolle a 3 tastiere e 123 comandi. E per assecondare compiutamente le direttive del Concilio Vaticano II la consolle è stata collocata dinanzi al cancello (lato sinistro) della Cappella di S. Tommaso, in modo che la Schola Cantorum risulti vicinissima ai fedeli e sia di guida al canto dell'assemblea.
 
Organo
 
Presbiterio
Nei 7 spicchi ovali dipinti su legno: S. Matteo; S. Andrea, Occhio di Dio, S. Pietro, S. Giacomo (T. Cascella, 1969); S. Paolo, S. Tommaso (tele rinvenute indenni nel 1943, Nicostrato Gizzarelli, 1857). Presentemente (1993) il presbiterio con altare maggiore, gradinate e ingresso alla cripta hanno avuto una più logica sistemazione: ambone e battistero sono stati collocati ai due lati sotto le rispettive gradinate, e ciò per facilitare l'accesso a tutto il complesso e ai due manufatti liturgici.
 
Altare
 
suc> prec< pri<< ult>>
Realizzato da InformaGiovani & ing. Marco Castiglione © 2005 Comune di Ortona